Spezie in cucina. Come sostituire il sale con gli aromi

21 Gennaio 2020 – Guida agli ingredienti – No Comments

Quando cerchi di dimagrire inizi a stilare una lista infinita di alimenti da evitare. Vediamo se indovino: inizi dai dolci per poi passare agli alimenti grassi, ma scommetto che il sale non lo prendi proprio in considerazione. E sbagli. Dal sale dipendono gli inestetismi come la ritenzione idrica e l’accumulo dei grassi, prodotto da uno stato infiammatorio cellulare, per non parlare di altre patologie come l’ipertensione e l’aterosclerosi.

In questo articolo ti daremo dei preziosi consigli su come usare le spezie in cucina per sostituire il sale senza perdere il gusto dei cibi. Anzi con pochi e semplici accorgimenti renderai i tuoi piatti così squisiti che non le abbandonerai più! 

Il piccante è tuo amico, usalo!

Ci chiederai come si fa a cucinare con le spezie e quali sono le spezie che possono sostituire al meglio la sapidità del sale, ed esaltare il sapore originale dei cibi. Beh, il piccante è l’aroma più indicato per arricchire un piatto. Se non l’hai mai considerato ti devo avvisare che crea assuefazione, se lo assaggi una volta non puoi più farne a meno! Oltre al peperoncino, esistono spezie composte da mix aromatici intriganti come il berberè, una miscela di spezie usata nella cucina etiope composta da peperoncino, cardamomo, pimeto, pepe, fieno greco, cannella e zenzero. Questa spezia è ottima per insaporire ragù, ma anche per rendere più appetitoso del semplice sugo di pomodoro. Oltre a impedirti di usare il sale, il berberè ti sarà utile per favorire il senso di sazietà.

Sostituisci la pasta con un piatto di cous cous pieno di verdure e spezie orientali

Avete mai provato il cous cous di verdure? Questo piatto può essere un’ottima alternativa a un primo normale — soprattutto se arricchito con tante verdure di stagione — grazie alla quantità di fibre, carboidrati e proteine che questa semola contiene. Anche per questo piatto, per non esagerare con il sale, è possibile usare un insaporitore per cous cous a base di aglio, anice, coriandolo, cumino, curcuma, pepe nero e peperoncino. Questo mix di spezie è perfetto anche per condire piatti di verdure e zuppe. Soprattutto il cumino ha la capacità di far alzare la temperatura corporea e far aumentare il dispendio calorico. Quindi è indicato usare questa spezia anche da sola. Ma dove usare il cumino? Il cumino può essere usato in diverse ricette come nelle polpette di carne, nelle patate al forno, sul pesce e, a chi piace azzardare, anche nei dolci. Questa spezia arricchisce ogni piatto con il suo sapore piccante e amarognolo, e l’odore dolciastro.

Come usare le spezie in cucina: il curry sta bene su tutto

Tra le spezie per cucinare senza sale, il curry, per il suo sapore forte e intenso, è una soluzione facile e pratica per insaporire i piatti di pesce, verdure e naturalmente di carne. Il suo aroma caratterizza anche i piatti più semplici e, diciamola tutta, tristi! Sarà facile non aggiungere il sale grazie alle numerose spezie presenti al suo interno: cumino, coriandolo, curcuma, cardamomo, cannella, anice, zenzero, noce moscata, chiodi di garofano, pepe e peperoncino. 

Un ultimo consiglio sull’uso delle spezie in cucina: per esaltare ancora di più il loro aroma, è preferibile tostarle prima di aggiungere gli altri ingredienti. I profumi si sprigioneranno con maggiore intensità.

Lascia un commento