Cucina marocchina. 2 ricette speziate per volare in Marocco!

30 Gennaio 2020 – Ricette – No Comments

Hai voglia di scoprire nuovi piatti speziati? Oggi ci immergiamo nella variegata tradizione culinaria marocchina, alla scoperta di nuove ricette e modi di usare le spezie.

La cucina marocchina è incredibilmente vasta e affascinante. Risente di diverse influenze (quella berbera, moresca, mediterranea e araba) che nei secoli si sono miscelate e hanno dato vita a una cucina unica e inconfondibile.

Le spezie marocchine più usate  

Le spezie più usate nelle ricette marocchine sono:

  • cannella
  • cumino
  • curcuma
  • zenzero
  • pepe nero
  • paprica
  • semi di anice
  • semi di sesamo
  • coriandolo
  • zafferano

Curioso di scoprire come usare al meglio le spezie marocchine? Ti diamo 2 ricette, una salata e una dolce, per preparare alcuni piatti tradizionali del Marocco. Buona lettura!

Come preparare il tajine di pollo

Questa è una ricetta marocchina tradizionale che viene fatta con diversi tipi di carne e anche di pesce. Noi ti proponiamo quella fatta con il pollo.

Ingredienti

Preparazione

Metti nella tajine, il tegame che dà il nome al piatto (se non l’avete usate una padella alta), l’olio e i pezzi di pollo per farli rosolare.

Togli il pollo e versa nello stesso tegame dell’altro olio con gli spicchi d’aglio, i pomodorini e un cucchiaino di tutte le spezie e falle tostare. Aggiungi il pollo con le olive, amalgama e fai finire la cottura coprendo con dell’acqua. Chiudi con un coperchio e lascialo cuocere a fuoco lento finché l’acqua non si sarà asciugata e il pollo non sarà cotto.

Come preparare i dolcetti marocchini “corna di gazzella”

Le corna di gazzella sono dei dolcetti marocchini ripieni di un impasto di mandorle. Prendono il loro nome dalla forma che ricorda proprio le corna dell’animale.

Ingredienti

  • 2 noci di burro
  • 1 cucchiaino scarso di cannella
  • 500 gr di mandorle
  • 250 gr di farina
  • 1 bicchiere di fiori d’arancio
  • 300 gr di zucchero
  • un pizzico di sale

Preparazione 

Metti in un frullatore le mandorle, 1/2 bicchiere di fiori d’arancio, lo zucchero, la cannella, e una noce di burro. Frulla il tutto finché non diventi un composto omogeneo e mettilo a riposare.

Intanto prepara l’impasto per l’involucro. Impasta la farina, con l’altra metà dei fiori d’arancio, una noce di burro e un pizzico di sale.

Quando l’impasto è pronto stendilo finemente allargandolo. Disponi su metà piano delle strisce del composto di mandorle lasciando una distanza di 4 cm circa. Ripiega l’altra parte di impasto, ritaglia i dolcetti per lungo e richiudi bene i bordi. Ora ripiegali a semicerchio proprio come le corna della gazzella e infornali a 180° per 20 minuti nel forno preriscaldato.

Ecco due piatti tipici del Marocco. Ora non devi far altro che volare con la fantasia immaginando di cenare in un meraviglioso riyad a Marrakesh!

Lascia un commento